Soluzioni per l’impianto elevatore proposte dalla SIRME

Contesto

Il sistema elevatore oleodinamico viene generalmente utilizzato per le soluzioni residenziali li dove non si superano i 6 piani di corsa.

Risparmio energetico

  • Dispositivo Soft Starter per ridurre la corrente all’avviamento
  • Contrappeso per ridurre i consumi di gestione

Impianti a fossa e/o testata ribassata

Li dove non è possibile tecnicamente ricavare la fossa regolamentare, installiamo impianti in deroga con fossa ribassata.

Contesto

Il sistema elevatore elettrico a fune viene generalmente utilizzato per il trasporto in fabbricati con piani numerosi li dove si necessita di una velocità di trasporto elevata.

Confort e sicurezza

Dispositivo Inverter

L’inverter, conosciuto anche come dispositivo V.V.V.F. (Variatore di Velocità a Frequenza Variabile), modula la frequenza di alimentazione del motore e quindi la sua velocità in funzione del carico.
È una delle ultime innovazioni in campo dei sistemi ascensoristici garantendo una migliore stabilità della cabina sia durante i movimenti di salita e discesa, sia per quanto riguarda le fermate in corrispondenza esatta del piano di interesse.

Tra gli altri vantaggi derivanti dall’installazione dell’inverter si evidenzia un minor consumo di energia derivante dalla riduzione dei picchi di corrente in fase di avvio della corsa e una minor usura delle componenti del macchinario di trazione.

Limitatori di Velocità

Gli impianti per ascensori hanno un dispositivo denominato limitatore di velocità per tutelare maggiormente la sicurezza. Esso è composto da una puleggia su cui gira una fune di acciaio collegata con la cabina mobile; qualora si verificasse un aumento di velocità di rotazione della puleggia, superiore a quella predeterminata, vi sarebbe il bloccaggio della suddetta.
L’avvenuto arresto della funicella del limitatore di velocità causerebbe inoltre l’avvio del dispositivo di paracadute: un bilanciere, posto sulla cabina mobile, aziona un dispositivo meccanico che effettua il bloccaggio della cabina sulle guide di scorrimento mediante dei cunei di acciaio.

Contesto

La piattaforma elevatrice per disabili, rappresenta spesso l’unico mezzo per superare le barriere architettoniche di un edificio o della propria casa.

La soluzione per chi soffre di gravi difficoltà di deambulazione è infatti l’installazione di un ascensore piccolo o per la precisione di un miniascensore, quindi poco ingombrante ma dalla grandissima utilità per il disabile o l’anziano con una ridotta capacità motoria.

Autonomia di movimento

Restituisce, infatti, quell’autonomia necessaria a rendere la vita quotidiana più facile da gestire.

Risparmio totale

Il grande vantaggio derivante da questa soluzione consiste nel risparmio sia in termini di realizzazione che di consumi, posizionandosi come la soluzione più completa ed economica per il superamento delle barriere architettoniche.

Perché si risparmia?

Il motivo del risparmio riguarda:

  •  la possibilità di usufruire della corrente domestica 230V – monofase, assicurando un grosso risparmio energetico
  •  Il minor impatto sulle opere civili in quanto non prevedono la presenza di fossa e di testata tradizionali.

Per l’installazione delle piattaforme elevatrici è possibili beneficiare dell’IVA agevolata al 4%, dei contributi previsti dalla legge n° 13/89 e degli sgravi fiscali che permettono di detrarre dalle tasse fino al 36% dell’importo.

Scoprite la soluzione più adatta alle vostre esigenze

Il nostro reparto commerciale è a tua disposizione dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00